{{ 'Go back' | translate}}
Njus logo

Film notizia | Njus Italia

Nuovi film Marvel, gli indizi arrivano dalle pagine Facebook fantasma

Film Wired


'Manca poco all’inizio del San Diego Comic-Con : una delle più grandi manifestazioni al mondo per quanto riguarda fumetti, supereroi, videogiochi e quant’altro è molto attesa quest’anno per via delle rivelazioni che potrebbe portare con sé. In particolare il panel di Marvel Studios , previsto per il prossimo 20 luglio , sta tenendo i fan col fiato sospeso per l’ipotesi che proprio in quell’occasione potrebbero essere rivelati i dettagli ufficiali sui film che faranno parte della fase 4 del Marvel Cinematic Universe, ora che il capitolo precedente è stato definitivamente chiuso con Avengers: Endgame e Spider-Man: Far From Home . Ma alcuni indizi potrebbero già giungere però in modo inaspettato.Alcuni siti americani come ComicBook e Inverse , infatti, hanno fatto una ricerca su quelle che sono le cosiddette pagine Facebook fantasma , ovvero quei domini che vengono registrati sul social network (senza però la possibilità di sapere chi sia stato effettivamente a registrarli), ma che non sono ancora pubblici.I grandi studios sono soliti accaparrarsi con grande anticipo gli indirizzi web che utilizzeranno nel caso i loro prodotti vedano effettivamente la luce.Fra le pagine individuate da questi siti, e che potrebbero dunque corrispondere ad altrettante pellicole che vedremo in futuro, ci sono facebook.com/BlackWidow , facebook.com/MarvelsEternals e facebook.com/ShangChi . Ma se questi sono titoli che con quasi assoluta certezza vedremo nei prossimi anni, una ricerca più attenta mostra che altri domini sono stati messi da parte per un possibile utilizzo futuro: fra questi facebook.com/MarvelsXmen ,  facebook.com/AvengersVsXmen  e facebook.com/MoonKnight (quest’ultimo uno dei più papabili personaggi Marvel minori a entrare nell’universo cinematografico). Ovviamente si entra qui in un ambito in cui si può lavorare molto di fantasia (e non è fra l’altro escluso che a registrare questi domini siano dei privati in cerca di fortuna alle spalle della casa cinematografica). Nel frattempo però l’attesa e le ipotesi sulla nuova fase dei film Marvel continuano a crescere, in attesa delle tanto agognate conferme ufficiali. . The post Nuovi film Marvel, gli indizi arrivano dalle pagine Facebook fantasma appeared first on Wired .'

«Mulan», il primo trailer del nuovo live-action Disney

Film VanityFair.it

Diffuso un primo filmato della pellicola che a marzo 2020, con attori in carne ed ossa, riporterà in sala il cartone datato 1998. Tra battaglie e ammazzamenti, sembra che la ragazza cinese abbia perso la goffagine per farsi eroina. Pure, senza Mushu
'Mulan, le prime immagini del live-action Disney Mulan, le prime immagini del live-action Disney Mulan, le prime immagini del live-action Disney Più violento del cartone che fu, con le spade sguainate e i nemici trafitti. Il trailer di Mulan , il primo che la Disney abbia diffuso online, sembra aver cambiato l’assetto della pellicola originale. Sembra averne ridotto la magia per fare spazio a qualità tutte umane. Non c’è Mushu , nel filmato, né l’anziana nonna, con il suo grillo in gabbia. C’è l’eroismo di Mulan: lo slancio emotivo e, insieme, il patriottismo di una ragazza divenuta leggenda. https://www.youtube.com/watch?v=oTDYeU5zhgI&feature=youtu.be Il live-action Disney , che nei cinema americani arriverà il 27 marzo 2020 , racconta una storia nota. Mulan, composta ragazza cinese, si è tagliata i capelli e fasciata il seno. Poi, s’è chiusa alle spalle la porta di casa, arruolandosi nell’Armata Imperiale così da impedire al padre malato di adempiere ai propri obblighi di cittadino maschio. Per far fronte ad un’invasione barbarica, l’Imperatore cinese aveva infatti comandato che un uomo per ogni famiglia rispondesse alla chiamata alle armi. Ma il padre di Mulan, vecchio e malconcio, non sarebbe sopravvissuto ad un’altra battaglia. Così, è la più grande delle sue figlie a partire in vece sua, celando ai commilitoni il proprio, e vero, sesso. LEGGI ANCHE «Mulan», la prima immagine del live action Disney Mulan, fingendosi uomo, si sarebbe guadagnata il rispetto dei compagni. Poi, avrebbe svelato loro la propria identità. Ma, nel cartone animato del 1998 , niente va secondo i piani che la giovane ha prestabilito. E sono gli spiritelli, i draghi del folklore cinese a darle manforte. Nel trailer del live-action, però, non compare il lato fiabesco della storia: non ci sono draghi, mostri, né spiritelli. A farla da padrona, è la protagonista del film, interpretata dalla Yifei Liu di Once upon a time . Corre, salta, combatte. E, nel minuto e poco più di immagini, sembra aderire unicamente all’archetipo (modernissimo, per giunta) dell’ eroina per se stessa , della combattente che non ha bisogno di transitare per la fase di goffaggine per risultare credibile. LEGGI ANCHE Biancaneve e le sue sorelle: 80 anni di principesse Disney (e principesse vere)'

BORGHI “VORREI FARE UN FILM SU REGENI”

Film Sardiniapost.it

ISCHIA (NAPOLI) (ITALPRESS) – “Voglio fare un film sulla vicenda di Giulio Regeni perché non mi va giù”. Lo dice Alessandro Borghi, premiato con l’Ischia Film Award al Castello Aragonese, intervistato dal co-direttore artistico dell’Ischia Film
'ISCHIA (NAPOLI) (ITALPRESS) – “Voglio fare un film sulla vicenda di Giulio Regeni perché non mi va giù”. Lo dice Alessandro Borghi, premiato con l’Ischia Film Award al Castello Aragonese, intervistato dal co-direttore artistico dell’Ischia Film Festival Boris Sollazzo. “Giulio – aggiunge – l’hanno fatto sparire e nessuno se ne assume la responsabilità in nome della diplomazia. Ma la diplomazia va meritata. Ho girato tanti produttori, ho anche detto che sono disposto a produrlo io stesso, ma ho trovato una situazione difficile, almeno in questo momento. Abbiamo già dimostrato quale può essere la forza del cinema e sono sicuro che ci saranno tante altre persone che proveranno a raccontare queste storie”. (ITALPRESS). L'articolo BORGHI “VORREI FARE UN FILM SU REGENI” proviene da Sardiniapost.it .'

Cinema all’aperto alla Maddalena: torna la rassegna “Boom! Intolerance”Si inizia venerdì 5 luglio con Pane e cioccolata del 1974, film di Franco Brusati i

Film Telenord

Torna, per il terzo anno consecutivo, Boom! Intolerance Summer Arena, la rassegna di cinema in pellicola all’aperto che l’associazione Laboratorio Probabile Bellamy (per info 388 9875231 o scrivere a questa e-mail) organizza nello spazio della Casa
'Torna, per il terzo anno consecutivo,  Boom! Intolerance Summer Arena , la rassegna di  cinema in pellicola all’aperto  che l’associazione Laboratorio Probabile Bellamy (per info 388 9875231 o scrivere a questa  e-mail ) organizza nello spazio della  Casa della Maddalena  (piazza della Maddalena 11) Dopo la chiusura del Teatro Altrove alla Maddalena, sede in cui per cinque anni l’associazione ha gestito la stagione cinematografica, il proiettore torna ad accendersi per i  quattro venerdì di luglio alle 21.45 . Vengono proiettati  grandi film italiani , che il pubblico può gustarsi nel formato in cui furono pensati e realizzati, quello analogico. Ecco il  programma  di  Boom! 2019 , cinema all’aperto alla Maddalena con  ingresso libero fino a esaurimento posti (in caso di pioggia, proiezione posticipata al giorno successivo): Si inizia  venerdì 5 luglio  con Pane e cioccolata (1974), film di Franco Brusati in cui uno straordinario Nino Manfredi è un ciociaro emigrato in Svizzera che fa di tutto per non far rientro in Italia, perfino camuffare il proprio aspetto esteriore e tingersi capelli e baffi per sembrare un abitante del luogo. Si prosegue  venerdì 12 luglio  con Io la conoscevo bene (1965), capolavoro di Antonio Pietrangeli in cui la giovane Adriana, interpretata dalla giovanissima Stefania Sandrelli, va a Roma in cerca di fortuna nel mondo dello spettacolo: dovrà accettare delusioni e compromessi; nel cast anche Manfredi e Ugo Tognazzi. Venerdì 19 luglio  tocca a Mimì Metallurgico ferito nell’onore (1972), primo film della trilogia di Lina Wertmuller con protagonisti Giancarlo Giannini e Mariangela Melato, grottesco ritratto di un operaio che lascia la Sicilia dando battaglia alla mafia, ma in cui finirà inevitabilmente invischiato. Venerdì 26 luglio  si chiude con La voglia matta (1962), storia di un industriale milanese interpretato da Ugo Tognazzi che vive una crisi di mezza età e s’invaghisce di una giovanissima Catherine Spaak. A dirigerli Luciano Salce. Genova – Anche quest’anno le attività commerciali del quartiere hanno risposto alla chiamata dell’associazione e sostenuto il progetto con entusiasmo: l’arena estiva sarà dunque l’occasione per vedere (o rivedere) un grande classico del nostro cinema e scoprire le realtà commerciali che operano nel Sestiere. Sponsor delle proiezioni  Patalin, La Bottega dei Miracoli di Luca Cimino ,  Mimì e Cocò, Mielaus, Gastronomia De Micheli, Olivar Novella Vintage, Pa50l,   B&B Casa Nisi Masa, I Canovacci, Ogigioielli, Manena Hostel, L’Asino d’Oro, Book Morning, Il Fabbro, Trattoria delle Grazie, Jalapeno, Rosso Rubino, Gelatina, Beershop Maddalena,   Ama – Associazione Abitanti della Maddalena. \t\t\t\t\t \t\t\t\t \t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\t TELENORD .fusion-blog-shortcode-1 .fusion-blog-layout-grid .fusion-post-grid{padding:10px;}.fusion-blog-shortcode-1 .fusion-posts-container{margin-left: -10px !important; margin-right:-10px !important;} \t\t\t \t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t \t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t Autostrade, i sindacati: “Preoccupati dal dibattito sulle concessioni”\'Bisogna salvaguardare i livelli occupazionali e la qualità dei servizi\' \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\tGallery\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t \t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t \t Autostrade, i sindacati: “Preoccupati dal dibattito sulle concessioni” \'Bisogna salvaguardare i livelli occupazionali e la qualità dei servizi\' .fusion-widget-area-1 {padding:0px 0px 0px 0px;}.fusion-widget-area-1 .widget h4 {color:#ddc196;}.fusion-widget-area-1 .widget .heading h4 {color:#ddc196;}.fusion-widget-area-1 .widget h4 {font-size:18px;}.fusion-widget-area-1 .widget .heading h4 {font-size:18px;} \t\t \t\t Articoli recenti \t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t Cinema all’aperto alla Maddalena: torna la rassegna “Boom! Intolerance” Si inizia venerdì 5 luglio con Pane e cioccolata del 1974, film di Franco Brusati i \t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t Genoa, il Verona piomba su Gunter \t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t Festival Internazionale di Nervi, tutto pronto: 3200 posti e un palco da 16 metri \t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t Sampdoria, Ferrero apre alla cessione. Andersen può rappresentare la svolta \t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t Ponte Morandi: le immagini inedite, per gli inquirenti la prova regina [VIDEO] \t\t\t\t\t\t\t\t\t \t\t\t\t\t \t\t Condividi \t\t\t\t\t \t\t\t\t L'articolo Cinema all’aperto alla Maddalena: torna la rassegna “Boom! Intolerance” Si inizia venerdì 5 luglio con Pane e cioccolata del 1974, film di Franco Brusati i proviene da Telenord .'